Apex acquisisce Lexmark

  • Stampa

sede Lexmark

Era nell'aria, ma adesso è ufficiale: Lexmark è stata acquisita da un consorzio di investitori il cui principale partner è Apex Technology. L'operazione, già approvata dal board di Lexmark, porterà un guadagno del 30% agli investitori sul valore del titolo rispetto allo scorso ottobre, quando l'azienda annunciò di stare valutando diverse alternative strategiche.

L'operazione, che si prevede verrà completata entro l'autunno, è nelle intenzioninel segno della stabilità: l'attuale CEO, Paul Rooke, continuerà ad essere alla guida della società, le due divisioni (Imaging Solutions and Services e Enterprise Software) non modificheranno le loro attività, la sede principale rimarrà a Lexington, negli Stati Uniti. Il cambiamento che invece ci sarà è laprivatizzazione della società, a seguito della quale non sarà più quotata in Borsa.

Non sono state resi noti progetti di sinergia con Apex e Rooke ha affermato semplicemente che le nuove risorse finanziarie daranno modo "di continuare a investire e far crescere il business per penetrare di più il mercato Asia-Pacifico in quanto ad hardware, software e servizi di stampa gestita".

Ciò nonostante, le possibilità ci sono visto che Apex – uno dei principali produttori di cartucce inkjet e laser – è parte di un network che fa capo a Zhuhai Seine Technology (che possiede il 70% di Apex), uno dei più grandi fornitori del mercato cinese.